Casting – pesca con le esche artificiali e mulinelli rotanti

La tecnica di pesca a Casting si differenzia dalla tecnica a Spinning per l’attrezzatura utilizzata.

Infatti anche a Casting si usano esche non naturali ma costruite con materiali duri come legno e plastica o morbidi come gomma e silicone.

E’ una tecnica basata sul continuo lancio e recupero di queste esche, il recupero varia in base alla forma dell’artificiale. In generale, il recupero serve per animare l’esca facendola sembrare un pesciolino in difficoltà.

Esistono varie tipologie di artificiali, in modo da poter sondare le diverse profondità e le varie specie ittiche.

Si usano mulinelli a bobina rotante, utilizzati in particolar modo per effettuare lanci più precisi rispetto ai mulinelli tradizionali. Anche le canne sono diverse da quelle per lo Spinning in quanto per usare i mulinelli rotanti montano un porta mulinello adeguato.

Mulinello rotante

Gli spot migliori dove praticare il Casting sono laghi e fiumi dove è molto importante lanciare a ridosso di ostacoli sommersi o sponde dove si possono nascondere i predatori.

Su questo blog troverai molte altre informazioni su questa affascinante tecnica di pesca.